5.4.14

Damon Albarn per Gold Soundz

Ecco la mia nuova illustrazione pubblicata su Gold Soundz per il mese di aprile. Damon Albarn ed il suo inconfondibile ghigno, che proprio questo mese torna con Everyday Robots. Sicuramente avrete già visto questo bellissimo video che accompagna il primo singolo.

9.3.14

Il disco della settimana: Regarde - S/T


Grazie a dio il punk rock è tornato a Vicenza. I Regarde sono ragazzi che, con altri amici e sotto altri nomi, avrete già incontrato su qualche palco in giro per l'Italia (Step on Memories, Sun City Falls, Whales and Aurora). Decidono di registrare qualche canzone così, a tempo perso, e ne viene fuori un Ep incredibile. Ci senti dentro i Basement, i Title Fight, ma anche roba masticata per anni nel vicentino, tipo gli Argetti. Lo trovate in free download sul loro Bandcamp, e se non ve ne innamorate siete pazzi.

25.2.14

Piece by Piece - Anna Calvi all'Estragon


Sabato sera arriviamo all'Estragon di Bologna e tutto sembra confermare le nostre modeste aspettative sul live di Anna Calvi, che di lì a poco prenderà possesso del palco: un pubblico totalmente random, apparentemente costituito da gente che vede in media un concerto all'anno; una band di apertura che neanche il coro parrocchiale; l'ultimo album che a parte un paio di pezzi non dice nulla. Poi però Anna entra in scena, e ti fai un'idea del perché gente tipo Nick Cave o Brian Eno l'abbiano voluta in tour con loro. Inutile dire che quando i feedback riempivano il capannone ero in fibrillazione. Canzoni strappate con le unghie, e pure una cover di Springsteen. Classe, eleganza, ma soprattutto cuore.

20.2.14

Aggiornamenti


This Is Not A Love Song è un progetto fantastico a cui ho avuto il piacere di contribuire. La mia cassettina è dedicata a Lover, you should've come over di Jeff Buckley, uno di quei pezzi che appena la puntina ci scivola sopra stai già piangendo. La storia che ho disegnato è, come quella cantata da Buckley, tristissima. Però io sono felicissimo, perché la cassettina da qualche giorno è acquistabile sul sito, a soli 8 euro. Ma soprattutto è circondata da altre bellissime cassettine.

Tra le altre cose pregevoli poi, quelle incredibili e infaticabili grrrrrl che animano Soft Revolution mi hanno chiesto di realizzare un'illustrazione per un interessantissimo articolo su Josephine Baker, protagonista della vita parigina negli anni '20 e passata alla storia come frammento di quell'immaginario. L'illustrazione è questa.





8.2.14

Il disco della settimana: Planningtorock - All Love's Legal


All Love's Legal è un bel disco elettronico perché c'è davvero tanto cuore dentro. Musicalmente suona molto americano (non per niente Jam, al secolo Janine Rostron, proviene dal giro DFA / LCD Soundsystem); quello che colpisce davvero però sono i testi: ogni brano è un'invettiva contro patriarchia, discriminazione di genere, una ricerca personale e universale. Un disco che, cosa rara di questi tempi, non è costruito solamente sullo stile, ma è portatore di un messaggio forte e chiaro. Per me, è un disco hardcore.

3.2.14

Morning Phase


Oggi è uscita la mia nuova illustrazione per il calendario di Gold Soundz , dedicata a Beck. Inutile ribadire per l'ennesima volta che Gold Soundz è un gran bel mag e dovreste seguirlo quì e anche quì.

21.1.14

V4Victory


Michele di V4V Records mi ha chiesto di realizzare un'illustrazione per l'etichetta, e questo è il risultato. Se vi state chiedendo da dove spunti V4V, vi basti sapere che, in un solo anno di attività, ha fatto uscire dischi per gente tipo Lantern, Albedo, L'amo e Marnero. In altre parole, quei piccoli grandi tesori che la scena emo / post hardcore italica ci ha regalato negli ultimi anni. Quindi seguitelo e seguiteli, che gli si vuol bene subito.

12.1.14

Il disco della settimana: Lantern - Diavoleria


Cerco nuove gocce nel mare / Faremmo prima a lasciarci annegare.

Nella mia libreria i Lantern vengono subito dopo i La Quiete. Ecco, lo si potrebbe leggere come un passaggio di testimone virtuale. Diavoleria (che trovate per intero e in free download quì) ha dentro dei pezzi che sanno un po' di Touché Amoré, ma MEGLIO. Suonano onesti come neanche la metà dei gruppi implicati nel cosiddetto emorevival, ma con PIÙ URGENZA. E poi c'è L'invincibile S50, che arriva dritta allo stomaco come la prima volta che hai ascoltato Nirvana dei Raein, ma DI PIÙ. Un disco importante.